Spazio pubblico e spazio privato

Gli esseri umani sono creature a cui piace stare all’interno di edifici.
Le impurità dell’aria esistenti all’esterno, non scompaiono all’interno degli edifici, viceversa si
accumulano e si concentrano.
I computers hanno più necessità degli uomini di aria pulita?
Gli esseri umani, da migliaia di anni, mantengono le stesse necessità di base per vivere.
Il comfort, la sicurezza e la salute sono molto importanti per noi.
Nella società moderna possiamo soddisfare più facilmente le nostre necessità di base di quanto fosse possibile alcuni secoli fa, noi trascorriamo meno tempo all’esterno rispetto al passato.
Anche la consapevolezza di un “sano stile di vita” è aumentata diventando un fattore molto importante nei nostri tempi. Questa “coscienza” di vita sana è argomento di numerosi dibattiti e conferenze, i cui temi trattano spesso la giusta alimentazione, i tipi di cibo, le diete, e l’equilibrio fisico e psicologico.
L’individuo moderno condivide in aree pubbliche molta parte del suo tempo; Asili, scuole, università comunità, convivenze, aziende, luoghi di lavoro, ristoranti, caffè, hotels, e sale di conferenza.
Infatti le ricerche dimostrano che gli abitanti della società industriale dell’Ovest, trascorrono in media dall’80% al 90% del proprio tempo all’interno di edifici. Ed è naturale che questi individui abbiano il minore impatto negativo possibile con allergie o malattie di genere vario.
Raramente le persone sono portate a pensare al fatto che i luoghi pubblici come centri commerciali, cinema o luoghi di lavoro possono influenzare la loro salute. “L’aria Indoor è essenzialmente importante non solo per i clienti, ma soprattutto per chi lavora in questi ambienti” sostiene il Professor Frank Lee, docente di tecnologia all’università di Honk Kong, il quale sta collaborando da alcuni anni con aziende ed università Finlandesi.
Honk Kong è definito anche “Il Paradiso dello Shopping”. Stranamente però questo non è il passatempo preferito dagli abitanti di questa città. Tuttavia le ricerche del professor Lee, rivelano che un numero molto significativo di centri commerciali hanno una qualità di aria Indoor fortemente inquinata da presenza di monossido di carbonio, proveniente per la maggiore, dagli scarichi delle automobili.
Poi per peggiorare le cose, in questi centri commerciali, ci sono ampie aree dedicate alla ristorazione, in particolare alla cottura, ad esempio i Fast-Food i quali disperdono i fumi e i vapori della cottura a vari livelli all’interno dei centri commerciali.
Questo va aggiunto al fatto che nessuno, fino ad ora, si è preoccupato di mantenere efficacemente puliti i condotti di ventilazione. L’attenzione per l’ambiente, è aumentata molto negli ultimi 20 anni, gli ambientalisti si preoccupano molto e sono in linea con gli ecologisti, concentrando le loro attenzioni in
particolare sull’ambiente. La gente in tutto il mondo sta portando molta attenzione ed anche sforzi non indifferenti per rimuovere o diminuire fortemente pericolosi inquinanti dall’aria, dall’acqua, dal terreno, e dalla catena alimentare. Abbiamo molte informazioni sull’ambiente e mai come ora nella storia dell’uomo, siamo stati a conoscenza dei rischi concreti derivanti da questi fattori.
L’obiettivo degli ambientalisti, e quello di preservare l’ambiente, il clima e mantenere per più a lungo possibile un equilibrio ambientale salutare, vivibile e che sia in grado di migliorare ed aumentare la produttività ed il piacere di vivere.

Lo scopo degli edifici….
“…è di fornire le persone di comfort ed un sano ambiente Indoor.”